4° giorno di lavoro : lunedì 11 febbraio 2013 ore 9-18

attività : in accordo con le finalità/identità del

  • macro-sistema IL DONO nei suoi valori FAR EMERGERE LA RETE COLLABORATIVA,

DESIGN PER LA CONDIVISIONE

  • e del sistema PENELOPE

nei suoi valori FARSI ONORE,

DESIGN DEI PRODOTTI E SERVIZI COME PROGETTAZIONE PARTECIPATA PER LA CRESCITA DEL TERRITORIO

definire le inter-relazioni, il ruolo degli attori e le strategie di promozione per i tre nodi/organi di Penelope

agenzia per lo sviluppo dell’impresa civile con strategie di Design per i Sistemi:

BANCA DELLE RICERCHE / capitale i progetti

INCUBATORE PER IL DESIGN / capitale le buone prassi

BANCA DELLE ESPERIENZE / capitale le persone.

I tre gruppi di lavoro sono composti da 26 studenti del 1° anno  frequentanti nell’A.A. 2012.13 il corso di Analisi dei Sistemi del biennio specialistico in Design dei Sistemi dell’ISIAROMADESIGN, coadiuvati dal tutor Francesca Mungiguerra e dal conduttore della ricerca e docente del corso prof.Veneranda Carrino :

  • Matteo Binci, Roberto Dominicis, Sepher Khoshsokhan , Francesco Mammetti, Roberto Maurizio Paura, Gilles Traditi per il gruppo struttura della Banca delle Esperienze / nodo del sistema Penelope;
  • Yuan Feng, Giulia Mari, Elena Pucci, Sara Valleriani, Chen Zhao per il gruppo immagine della Banca delle Esperienze / nodo del sistema Penelope;
  • Cecilia Fabretti, Annabella Guadagni, Marika Ikeda,Jessica Massinelli per il gruppo struttura dell’ Incubatore per il Design / nodo del sistema Penelope;
  • Gioia Abballe, Francesco Lo Parco, Raissa Trinci, Maria Teresa Emmolo, Anna Rosza per il gruppo immagine dell’Incubatore per il Design / nodo del sistema Penelope;
  • Carlo Ciatteo, Francesca Collalti, Ksenia Kotova, Alessandro Previdi per il gruppo struttura della Banca delle Ricerche / nodo del sistema Penelope;
  • Francesca Romana Ciaffardini, Pergiorgio Ferrara per il gruppo immagine della Banca delle Ricerche / nodo del sistema Penelope.

Penelope__i tre nodi del sistema__ill-F-mungiguerra

agenda

ore 9-10 // breve introduzione :: si predispone l’aula

ore 10-11 // 1a parte dell’attività ::  dialogo/ sintesi tra il gruppo struttura e il gruppo immagine per creare omogeneità nelle proposte : fascicolo A3 in 8 punti relativo alla Banca delle Ricerche, Incubatore per il Design e Banca delle Esperienze.

pausa

ore 11,30-13 // 2a parte dell’attività :: ascolto/dialogo/sintesi tra i tre gruppi struttura e i tre gruppi immagine per individuare i punti in comune e le differenze nelle proposte : fascicolo A3 in 5 punti relativo al sistema Penelope nella sua globalità

ore 14-15 // allestimento dell’aula per la presentazione collettiva dei risultati

ore 15-17 // presentazione, circa 30′ a gruppo ( audio e video ripresa)

ore 17-18 // documentazione dell’attività svolta e ripristino aula

ogni gruppo dispone dei seguenti materiali 

fascicolo :: fogli A3

per scrivere/disegnare :: markers, evidenziatori e post-it del colore identificativo gruppo, pennarelli neri

fascicolo materiali in copia ::  cartella con pannelli 1°, 2° e 3° giorno del workshop 2013.

foglio con le indicazioni e modalità di svolgimento dell’attività

logistica

aula con pareti vuote per esposizione pannelli

tavoli di lavoro per ogni team

nota :: gli studenti accedono al lavoro di gruppo senza alcun materiale personale

macchina fotografica e video camera per documentare l’attività e le fasi di sintesi/presentazione

 

insieme il gruppo struttura e il gruppo immagine 

  • gli 8 punti per definire : la Banca delle Ricerche, l’Incubatore per il Design e la Banca delle Esperienze
    1. DONO come … (slogan/peculiarità)
    2. FLUSSI verso gli altri due nodi nel sistema Penelope
    3. FLUSSI verso il macro-sistema (da Penelope verso Tutto Sommando e Luogo Comune)
    4. COME SI FAVORISCE L’EMERGENZA CONDIVISIONE nel sistema (progettazione partecipata per la crescita del territorio: conoscenze e competenze per il ben-essere collettivo)
    5. il CAPITALE nell’organo dell’agenzia: PECULIARITÀ’
    6. l’IDEA FORTE nella COMUNICAZIONE del CAPITALE
    7. STRATEGIE DI PROMOZIONE DEL CAPITALE
      1. ruolo dei “destinanti” / gestori del servizio
      2. ruolo degli “aiutanti”/comunità elettiva
      3. ruolo dei destinatari/fruitori
    8. quali le INTER-RELAZIONI tra gli ATTORI (destinanti, aiutanti, destinatari)


i tre gruppi struttura insieme, i tre gruppi immagine insieme

  • i 5 punti per favorire i flussi nel sistema Penelope
    1. FARSI ONORE come … SINERGIE TRA I TRE ORGANI PER FAVORIRE L’EMERGENZA NEL SISTEMA PENELOPE (far sistema nei tre nodi)
    2. FARSI ONORE come … INTER-RELAZIONI TRA I TRE ORGANI PER FAVORIRE L’EMERGENZA NEL SISTEMA PENELOPE (peculiarità e differenze dei flussi nei tre nodi)
    3. quali sono gli elementi in comune nell’IMMAGINE COORDINATA  dei tre organi dell’agenzia Penelope
      1. quali le peculiarità/e le differenze
    4. quali sono gli elementi in comune nella STRUTTURA dei tre organi dell’agenzia Penelope
      1. quali le peculiarità/e le differenze
    5. quali le STRATEGIE in comune DI PROMOZIONE DEL CAPITALE
      1. quali le peculiarità/ e le differenze

2013day4--istruzioni--150--ill-F-Mungiguerra