4° giorno di lavoro / 4th day :  giovedì 16 febbraio 2012 ore 9-18

mappe concettuali per descrivere per ogni concepts :

le fasi nel sistema,

gli attori nel sistema,

i nodi del sistema.

mappe concettuali per individuare il macro-sistema :

diagramma di gerachia degli attori in ogni fase di sviluppo del macro-sistema (Set/A + Set/B + Set/C)

diagramma delle sinergie e strategie nel macro-sistema (Set/A + Set/B + Set/C)

mappa dei flussi di inter-relazioni nel macro-sistema (Set/A + Set/B + Set/C)

 

Si descrivono inizialmente e separatamente i concepts di sistema relativi al : 

Set/A volto alla condivisione come… tipologie/culture

Set/B volto alla condivisione come… contesti/luoghi

Set/C volto alla condivisione come…  comportamenti/modi

attraverso una mappa concettuale, dove si individuano a partire dalle fasi di svolgimento gli obiettivi specifici che saranno assolti dai nodi del sistema in favore degli attori che in ogni fase entrano in gioco.

 

Si individua successivamente e in maniera unitaria le qualità del macro-sistema, volto negli scambi tra i diversi nuclei/concepts alla determinazione di un ‘emergenza sistemica’ che definiamo come macro-obiettivo valoriale condiviso:

“IL DONO : far emergere la rete collaborativa” (relazione sistemica tra il Set/A, Set/B, Set/C)

attraverso più schemi concettuali volti a visualizzare sinergie e strategie, gerarchie degli attori e flussi negli scambi tra le ‘tipologie, i luoghi e i modi della condivisione’, laddove i 3 Set individuano degli obiettivi-specifici:

sviluppo di un concept relativo ad un  Set A // prodotti e servizi :: agenzia per lo sviluppo dell’impresa civile con strategie di Design dei Sistemi,

sviluppo di un concept relativo ad un  SetB// ambiente 4D social :: luogo per la comunità elettiva volto alla condivisione,

sviluppo di un concept relativo ad un Set//C eventi promozionali :: attività di sensibilizzazione (gioco+performance) volto all’acquisizione di comportamenti che possono favorire la condivisione (buone prassi relazionali)

 

I tre gruppi di lavoro sono composti da 16 studenti del 1° anno del corso biennale in Design dei Sistemi dell’ISIAROMADESIGN: Matteo Accurso, Gergely Ambrovics, Sara Bianchetti, Davide Capalbo, Fulvio Castelli, Alessandra Chiavaro, Alessandra Ciancio, Adriano Conti, Chiara De Donatis, Eleonora Marchetti, Nicolò Merendino, Francesco Morese, Marco Piras, Giulia Romiti, Elena Rotondi, Francesco Teutonico, dal docente del corso di Analisi dei Sistemi prof. Veneranda Carrino, dal tutor designer Antonello Lipori e dal cultore della materia designer Francesca Mungiguerra.  La presentazione dei lavori nei suoi risultati, avviene in presenza del direttore dell’ ISIAROMADESIGN prof. Giordano Bruno.

agenda

ore 9-10 // breve introduzione :: si predispone l’aula e i fogli di lavoro

ore 10-11,30 // 1a parte dell’attività :: fase I ( sintesi dei primi tre giorni) + fase II (brainstorming storyboard concept)

pausa

ore 12-13 // 2a parte dell’attività :: fase III definizione grafica in mappa delle fasi, attori, nodi del sistema  + sintesi storyboard in brief di progetto/articolato concorso

ore 14-14,30 // breve introduzione :: si formano nuovi gruppi di lavoro ( si mescolano in maniera omogenea le persone appartenenti alle tre aree iniziali di lavoro, per arrivare ad una visione unitaria del macro-sistema)

ore 14,30 -16,00 // al lavoro sulle mappe concettuali per individuare il macro-sistema

pausa

ore 16,30-18 // presentazione collettiva dei risultati ( sintesi concepts Set/A, Set/b Set/C e sintesi macro-sistema)

ogni gruppo dispone dei seguenti materiali 

per realizzare i pannelli :: 1 rotolo  carta 60×300 + 2 fogli 50×70 di carta da spolvero per gruppo

per descrivere le fasi / e la sintesi finale :: markers del colore identificativo gruppo, carta da origami per le fasi, pennarelli neri, grigi e post-it gialli per appunti

per drammatizzare le fasi :: oggetti simbolo per identificare tutti gli attori del sistema (15 pezzi  x gruppo)

indicazioni per le mappe concettuali

copia delle sintesi finali/articoli già pubblicati nel sito per ogni concepts, relativamente ai primi 3 giorni

copia dei reports del Lab. di Sintesi finale come esempio di mappe concettuali relativamente a due progetti di Tesi

copia del metodo/prassi di Analisi dei Sistemi relativamente alle mappe concettuali

foglio con le indicazioni e modalità di svolgimento dell’attività

logistica

1 aule con a parete esposti i pannelli del 1°, 2° giorno e 3° giorno di lavoro.

3 tavoli di lavoro per max 6 persone

macchina fotografica e video camera per documentare l’attività e le fasi di sintesi.

attività

al lavoro sulla mappa concettuale per descrivere fasi, attori, nodi del sistema :: lo storyboard degli obiettivi specifici

- per ogni fase di svolgimento del concepts si delineano gli attori coinvolti e nodi del sistema, si descrive come gli obiettivi specifici di ogni fase sono attuati e se le prestazioni richieste sono svolti da prodotti o da servizio 

- si descrive relativamente per punti l’ambito di intervento del designer come brief di progetto per l’articolato di concorso

 al lavoro sulle mappe concettuali per individuare nel macro-sistema, sinergie e strategie, gerarchie degli attori e flussi negli scambi :: le mappe sistemiche per favorire le emergenze

- per maggiori approfondimenti teorici si rimanda alla lettura dei contenuti nelle pagine dedicata alla metodica del corso di Analisi dei Sistemi: mappa delle strategie e mappe sistemiche.